Contesto storico

How the Italian Royal Navy was born

Italy Unification, Navies Unification.

Imbarco da Quarto

Boarding in Quarto

Gerolamo Induno, General Giuseppe Garibaldi gets on board in Quarto, 1860. Oil on canvas (106 x 146 cm). Milano, Museo del Risorgimento

On November, 17th, 1860, the Sardinian, Borbonic, Tuscan, and Papal Navies are unified. On March, 17th, 1861, when the Kingdom of Italy is declared by the Parliament of Turin, the Italian Royal Navy is born.

Cavour ritratto “[…] I want ships to be used all over the Mediterranean sea.  They must be able to carry the most powerful artilleries, to reach the highest speed, to contain a big deal of fuel.  […]

I am going to devote all my strenghts and the influence on Parliament I may have got, to obtain that our Military Navy organization is responding to the Country needs".

 






Count Camillo Benso di Cavour, Prime Minister and Navy Minister, 1861.






Italian Royal Navy - Review of ships

"Regioni" class ships

                              Incrociatore Lombardia                Cruiser "Lombardia" - 3rd class armoured cruiser,

Shipyard Castellammare di Stabia, 1890.









Incrociatore Elba

Cruiser "Elba",
Shipyard Castellammare di Stabia, 1893










Incrociatore Calabria

 

Armoured cruiser"Calabria",  Navy Yard La  Spezia, 1894








Incrociatore PugliaCruiser "Puglia",
Arsenale di Taranto, 1898






Incrociatore EtruriaIncrociatore protetto di 3ª classe "Etruria",
cantieri Orlando di Livorno, 1891







La classe "Garibaldi"

Incrociatore GaribaldiIncrociatore corazzato "Giuseppe Garibaldi", cantieri Ansaldo di Genova Sestri Ponente, 1899









Incrociatore VareseIncrociatore corazzato "Varese", cantieri Orlando di Livorno, 1899









Incrociatore F.Ferruccio

Incrociatore corazzato "Francesco Ferruccio", Arsenale di Venezia, 1902











Incrociatore Cristobal ColonIncrociatore corazzato "Cristóbal Colón" (ex "Giuseppe Garibaldi"), cantiere navale di Sestri Ponente, 1896









Incrociatore Belgrano

Incrociatore corazzato "General Belgrano", cantieri Orlando di Livorno, 1897











Classe Flavio Gioia

Flavio GioiaIncrociatore "Flavio Gioia", cantiere Castellammare di Stabia, 1881











A. VespucciIncrociatore misto vela / motore "Amerigo Vespucci", Arsenale di Venezia, 1882











La battaglia di Lissa (20 luglio 1866)

Battaglia di NissaBattaglia navale di Lissa, Constantine Volanakis, 1869. Olio su tela, Museum of Fine Arts, Budapest.










La sconfitta della Regia Marina Italiana da parte dell’Impero austriaco, avvenuta nelle acque dell'Adriatico, rese drammaticamente evidente la debolezza della flotta italiana (ancora prevalentemente costituita da vascelli lignei) e dimostrò l'urgenza di creare le basi per ripensare la formazione e la preparazione tecnica degli Ufficiali del Genio Navale e dei costruttori di navi, per i quali non vi erano ancora previsti in Italia percorsi di formazione specialistica. Questo fu uno dei fattori che avrebbero portato, nel giro di pochi anni, alla nascita della Regia Scuola.