Museo Navale di Pegli

Museo navale di Pegli
Tipo
Italia
Nazione
Italia
Regione
Liguria
Provincia
Genova
Comune
Genova
Proprietà
Pegli

Ubicazione/Come arrivare

Piazza C. Bonavino, 7
16156 Genova - Pegli

Clicca per visitare il sito web del Museo

 

Mappa su Google Maps


Visualizzazione ingrandita della mappa

 

Informazioni Turistiche

Nella villa rinascimentale di Giovanni Andrea Doria sono esposte ed ambientate le collezioni marittime genovesi che vanno dall’XI al XVI secolo.

Si possono ammirare reperti di archeologia sottomarina (bombarde e colubrine, pezzi di artiglieria); documenti, armature, dipinti, disegni, strumenti di navigazione, preziosi portolani, modelli di antiche navi; diversi tipi di imbarcazioni e di strumenti di navigazione.

Cronologia

Il Museo Navale ha aperto nel 1928 a Pegli, nella Villa Centurione - Doria.
La collezione è ovviamente più antica, tuttavia, ed è stata ospitata in varie collocazioni temporanee: Palazzo Bianco, sede del museo di Storia, dove occupava alcune sale alla fine del diciannovesimo secolo; Villa Cambiaso, quartier generale della Regia Scuola Superiore Navale, dov’era custodito il nucleo principale, donato da Fabio Garelli alla Città di Genova nel 1922.
Secondo il tema della Grande Genova, la giunta cittadina trovò nuove sedi, che non erano però sufficientemente grandi per ospitare una collezione che, tra il 1925 e il 1935, conobbe un periodo di significativa espansione.

Con l’aiuto di Orlando Grosso, alla fine Garelli installò le collezioni nella Villa, secondo un percorso espositivo che sarebbe rimasto invariato fino al 1988.
Il Museo Navale è stato chiuso nel 1993 e riaperto qualche anno dopo.
Il percorso espositivo è stato progettato da Roberto Boero, Tomaso Medicina e Pierangelo Campodonico.
L’allestimento ospita le collezioni dei secoli XVII e XVIII, in armonia con il prestigio della costruzione.